Scarica l’applicazione per visualizzare oltre 400 farmaci con relativi dosaggi ad uso pediatrico e 300 malattie con sintomi e relative terapie. Un prontuario farmaceutico pediatrico tascabile.

 

 

ipediatria ipediatria

Malattie

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

PANCREATITE ACUTA

Infiammazione acuta del pancreas,con abnorme attivazione degli enzimi digestivi pancreatici.EZIOLOGIAInfezioni come parotiti, morbillo, rosolia, mononucleosi. Farmaci come cortisonici, tetracicline, furosemide, acido valproico, azatioprina. Traumi addominali. Esistono forme ricorrenti  in genere su base su base familiare. CLINICADolore addominale, nausea, vomito, febbre, alvo chiuso a feci e gas. In forme gravi ittero, ascite, versamento pleurico.DIAGNOSILaboratorio: aumendo della amilasemia e dell' amilasuria, aumento della lipasemiaIndagini strumentali: Rx diretta dell'addome, ecografia… [..]

PARALISI DEL NERVO FACIALE

Compressione del nervo faciale a livello del foro stilo-mastoideo da parte del promontorio sacrale materno o del forcipe.CLINICAParalisi flaccida di una metà del viso, con lagoftalmo, spianamento del solco naso-genieno, abbassamento dell'angolo della bocca.DIAGNOSITest elettrodiagnosticiTERAPIARegradisce spontaneamente nel giro di 2-4 settimane. L'unico provedimento utile è la protezione dell'occhio con lacrime artificiali o con bendaggio.… [..]

PARALISI DEL NERVO FRENICO

Stiramento o strappamento delle radici C3-C4-C5, da ipertensione del collo durante il parto podalico. Nel 70/80% dei casi si associa una lesione delplesso brachiale. CLINICADifetto unilaterale della respirazione addominale, con dispnea e cianosiDIAGNOSIRx torace ed ecografiaTERAPIALe paralisi unilaterali si risolvono spontaneamente e nella maggior parte dei casi non richiedono alcun trattamento.La paralisi bilaterale hanno prognosi più severa. Se l'ipoventilazione è grave si deve procedere alla ventilazione meccanica, se questa si prolunga oltre due settimane è necessario l'intervento… [..]

PARALISI DEL PLESSO BRACHIALE

La paralisi neonatale del plesso brachiale è una forma di paralisi dei muscoli che riguardano l’arto superiore, tale paralisi colpisce i neonati all'atto della nascita come conseguenza di parti difficili. EPIDEMIOLOGIA L’incidenza è di 1 su 2000 nati vivi, recentemente le moderne scoperte hanno reso il decorso della malattia meno grave che in passato ma nonostante questo il rapporto è rimasto lo stesso. EZIOLOGIA La causa deriva da un parto difficile dato l’elevato peso del bambino (superiore ai 4 chili), durante il travaglio vi può essere o un danno durante la trazione o… [..]

PARALISI DI BELL (PARALISI DEL NERVO FACCIALE)

Paralisi acuta unilaterale del nervo facciale,non associata ad altre neuropatie craniche o a disfunzioni del tronco encefalico.EZIOPATOGENESIAttualmente si ritiene che rappresenti una neurite postinfettiva allergica o immune, esordisce improvvisamente dopo un'infezione sistemica virale e può essere la manifestazione iniziale e unica della malattia di Lyme.CLINICALa parte superiore e inferiore dell'emifaccia dal lato colpito è paralizzata e l' angolo della bocca è cadente, il paziente non riesce a chiudere l'occhio dal lato paretico, possono associarsi iperacusia e ipogeusia. Più dell' 85%… [..]

PAROTITE EPIDEMICA - ORECCHIONI

Processo infiammatorio che interessa la ghiandola parotide. La forma più comune è costituita dalla p. epidemica, malattia infettiva acuta, dovuta a un virus appartenente al gruppo dei Paramyxovirus (RNA-virus), il cui sintomo iniziale è dato, di solito, da una tumefazione dolorosa delle ghiandole salivari, principalmente delle parotidi. La p., endemica nelle popolazioni urbane, si diffonde per contatto diretto, mediante le goccioline di Flugge, oggetti personali contaminati da saliva infettante, e probabilmente mediante l’urina. Si osservano epidemie in tutte le stagioni, ma specialmente… [..]

PEDICULOSI

La pediculosi è una parassitosi che può colpire le parti della cute: soprattutto il capo, il pube (Pediculosi pubica) o, più in generale, il corpo. EZIOLOGIA Si trasmette grazie a una famiglia di artropodi chiamata Anoplura, le cui tre forme sono: Pthirus pubis, che colpisce il pube Pediculus humanus nelle sue due varianti: - Variante Pediculus humanus capitis, che colpisce il cuoio capelluto (le dimensioni degli artropodi sono di 2-4 mm) - Variante Pediculus humanus corporis, il cui contagio avviene anche con il cambio di abiti infetti. EPIDEMIOLOGIA Le… [..]

PERICARDITE

La pericardite acuta in età pediatrica si verifica, approssimativamente, in uno ogni 850 ricoveri ospedalieri. Cause identificabili di versamento pericardio nei bambini comprendono interventi di cardio-chirurgia, patologie del tessuto connettivo, pericarditi di natura batterica, neoplasie; spesso però non si individua alcuna causa. La pericardite da infezione batterica è molto rara. La malattia è molto spesso associata ad infezioni localizzate in diversi organi, che possono poi diffondersi al pericardio per via ematogena o direttamente. Il più comune sito di origine è rappresentato… [..]

PERITONITE

Infiammazione della seriosa peritonealeEZIOPATOGENESIPrimitiva in bambini con ascite (sindrome nefrosica) o dopo splenectomia o più frequentemente secondaria a propagazione di un focolaio infiammatorio addominale, più spesso per una perforazione intestinale. Nelle forme primarie sono in causa pneumococchi, streptococchi di gruppo, enterococchi, stafilococchi e batteri enterici Gram-negativi. CLINICAAddome acuto, ileo, febbre, sepsi, stato generale compromesso.DIAGNOSILeucocitosi con neutrofiliaIndagini strumentali: Rx dell'addome, paracentesi, ecografia, TAC.TERAPIAPeritonite primitiva: va… [..]

PERTOSSE

Malattia batterica acuta altamente contagiosa causata da Bordetella pertussis e caratterizzata da una tosse parossistica o spasmodica che solitamente termina con un atto inspiratorio stridente ad alta tonalità (l'urlo). EPIDEMIOLOGIA La trasmissione avviene a seguito dell'aspirazione della B. pertussis (un coccobacillo gram-negativo, piccolo, non mobile) immessa nell'aria dal paziente soprattutto durante lo stadio catarrale e parossistico precoce. La trasmissione mediante oggetti contaminati è rara. I pazienti non sono più contagiosi dopo la 3a sett. della fase parossistica. La… [..]

PIASTRINOPENIA

Per piastrinopenia (o trombocitopenia o ipopiastrinemia) si intende una quantità di piastrine (o trombociti) circolanti inferiore a 150.000/mm3 (valori di riferimento 150.000 - 400.000/mm3). CLASSIFICAZIONE Le cause di piastrinopenia sono numerose, e si possono classificare in base alla fase della vita piastrinica in cui interviene l'alterazione ("classificazione cinetica"). Si riconoscono quindi 5 gruppi di piastrinopenie: - I gruppo: da ridotta produzione di megacariociti - II gruppo: da ridotta produzione di piastrine - III gruppo: da aumentata distruzione di… [..]

PIEDE PIATTO INFANTILE

Il cosiddetto piattismo del piede è normale nei bambini fino ai 3 anni di età, nei quali il valgismo calcaneare è fisiologico e il piede sembra piatto perché ha uno spesso pannicolo adiposo plantare. Il valgismo calcaneare tende poi spontaneamente a diminuire fino ai 9-10 anni per via del maggior accrescimento delle strutture ossee sul lato esterno della gamba e del piede; pertanto il piattismo si autocorregge nel 95% dei casi senza bisogno di nessun intervento terapeutico. Anche per tale motivo solitamente non si prescrivono i plantari: la loro validità non è stata mai dimostrata in… [..]

Pagina 1 2 3