Scarica l’applicazione per visualizzare oltre 400 farmaci con relativi dosaggi ad uso pediatrico e 300 malattie con sintomi e relative terapie. Un prontuario farmaceutico pediatrico tascabile.

 

 

ipediatria ipediatria

Malattie

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

VARICELLA

Malattia infettiva esantematica provocata da un virus appartenente al gruppo degli Herpesvirus. La Varicella e l’herpes zoster sono due distinte entità cliniche causate dallo stesso agente eziologico, il virus v.-zoster. La Varicella costituisce l’infezione esogena primaria in un soggetto non immune. Delle malattie infettive esantematiche la v. è tra le più contagiose. Soltanto agli inizi del 1800 è stata nettamente distinta dal vaiolo, al quale era avvicinata per i caratteri delle manifestazioni cutanee da essa provocate. Cause Il fattore responsabile dell’infezione è un… [..]

VARICOCELE

Dilatazione varicosa delle vene del funicolo spermatico, quasi esclusivamente localizzata a sinistra per motivi anatomici.CLINICASpesso asintomatici, può causare dolore inguinale.DIAGNOSIEcografia scrotale, ecodlopper del funicolo spermatico.TERAPIAChirurgica per via laparoscopica.… [..]

VERRUCHE

Denominazione di alcuni processi patologici della cute che si manifestano come rilevatezze circoscritte, singole o multiple, a superficie irregolare, dovute a ispessimento e proliferazione dell’epidermide e del derma superficiale. Sono lesioni benigne, ma molto contagiose e facilmente recidivanti.- La v. volgare (o v. virale) è comunemente detta porro (v.).- La v. piana giovanile è anch’essa di natura virale, dovuta allo stesso virus della forma precedente, ma presenta caratteristiche cliniche differenti (lesioni appena rilevate sul piano cutaneo, a superficie in genere… [..]

VERTIGINI PAROSSISTICHE BENIGNE

Fenomeno parossistico ricorrente in bambini neurologicamente indenni, che si manifesta di norma tra i 1 e 5 anni, sopreatutto in soggetti con familiaritò cranica.CLINICAEpisodi vertiginosi improvvisi, per cui il bambino cade o si rifiuta di camminare o sedersi. Pallore e vomito. Nei bambini più piccoli, l'attacco non supera il minuto, nei più grandi può durare anche un'ora. DIAGNOSIEsame neurologico normale, EEG.TERAPIAGeneralmente non necessaria. Con la crescita il fenomeno tende a scomparire o trapassare in cefalea. Nelle fomre più accentuate può essere utile la somministrazione di… [..]

VITILIGINE

Affezione caratterizzata da un disturbo della pigmentazione cutanea, che si manifesta con la comparsa di chiazze irregolari, di forma ed estensione molto variabili, simmetriche, nelle quali la cute appare scolorita. Le sedi più comunemente interessate sono le mani, le ascelle, la cute delle regioni anogenitali, periorali e periorbitarie. Col tempo le chiazze possono estendersi progressivamente, a volte invece esse rimangono stazionarie, o regrediscono. Quando sono interessate aree coperte da peli, questi diventano bianchi. Il decorso della malattia può essere aggravato da traumi psichici, da… [..]

VOMITO CICLICO

La Sindrome del Vomito Ciclico (SVC) è una patologia rara e di incerta causa che colpisce bambini e, meno frequentemente adulti. La sindrome può presentarsi per la prima volta in qualunque periodo tra la prima infanzia e l'età adulta: l'esordio è stato riscontrato tra i 6 giorni di vita ed i 73 anni, ma più di frequente tra i 3 mesi e gli 8 anni. Il disturbo può persistere per anni o decenni. La SVC è caratterizzata da attacchi di vomito prolungati che si ripetono nel tempo associati a nausea intensa e seguiti da un periodo di intensa prostrazione fisica. Altra caratteristica… [..]

VULVOVAGINITE

Infiammazione contemporanea della vulva e della vagina a decorso acuto o cronico si manifesta con i sintomi della vaginite e della vulvite. Gli agenti infettivi che più spesso danno un interessamento contemporaneo delle due formazioni i gonococchi e il Trichomonas vaginalis causano la v. desquamativa-purulenta. Altre manifestazioni sono la v. ulcerosa da bacillo di Ducrey la v. pseudomembranosa, riscontrabile nel corso di malattie infettive generali (difterite, tifo ecc.) la v. necrotizzante da causticazione. Il virus dell’herpes simplex, soprattutto il tipo 2, è frequentemente causa… [..]