Scarica l’applicazione per visualizzare oltre 400 farmaci con relativi dosaggi ad uso pediatrico e 300 malattie con sintomi e relative terapie. Un prontuario farmaceutico pediatrico tascabile.

 

 

ipediatria ipediatria

Malattie

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

RINITE ALLERGICA

È una infiammazione periodica o cronica a carico del naso dovuta ad una reazione allergica; questa reazione si scatena quando una sostanza dell’ambiente esterno normalmente innocua viene a contatto con la mucosa nasale di un bambino che si è sensibilizzato – vale a dire allergico - nei confronti di quella sostanza.

CLINICA
La mucosa nasale si gonfia e si ha una continua secrezione nasale liquida. Il gonfiore e la secrezione concorrono ad ostruire il passaggio dell'aria per cui si ha sensazione di naso chiuso. Frequenti starnuti e prurito nasale completano il quadro dei sintomi. L'intensità del raffreddore può essere determinata anche dal numero di fazzoletti sporcato nella giornata. La secrezione nasale può, poi, scendere posteriormente verso la gola e provocare tosse e prurito nella stessa gola. Il bambino spesso dorme con la bocca aperta perché il naso è così ostruito dall'ingrossamento dei turbinati (piccole protuberanze dentro le narici) e dalla secrezione di muco che l'aria non riesce a passare nel modo più assoluto.

DIAGNOSI
La raccolta della storia clinica (eventuale dermatite atopica nei primi anni di vita...), della familiarità per allergie nei genitori e/o nei fratelli e l’aspetto delle mucose del naso (mucosa nasale pallida, ipertrofia dei turbinati) sono gli elementi fondamentali per la diagnosi, unitamente all’esecuzione delle prove cutanee allergometriche di rapida e semplice esecuzione (prick test). Rx cranico, eventualmente TAC, nei sospetti di sinusite.

TERAPIA
I cardini della terapia della rinite allergica sono gli antistaminici per bocca e i corticosteroidi topici nasali. Come ad esempio Cetirizina, Levocetirizina, Antistaminici topici.