Scarica l’applicazione per visualizzare oltre 400 farmaci con relativi dosaggi ad uso pediatrico e 300 malattie con sintomi e relative terapie. Un prontuario farmaceutico pediatrico tascabile.

 

 

ipediatria ipediatria

Malattie

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

VERRUCHE

Denominazione di alcuni processi patologici della cute che si manifestano come rilevatezze circoscritte, singole o multiple, a superficie irregolare, dovute a ispessimento e proliferazione dell’epidermide e del derma superficiale. Sono lesioni benigne, ma molto contagiose e facilmente recidivanti.
- La v. volgare (o v. virale) è comunemente detta porro (v.).
- La v. piana giovanile è anch’essa di natura virale, dovuta allo stesso virus della forma precedente, ma presenta caratteristiche cliniche differenti (lesioni appena rilevate sul piano cutaneo, a superficie in genere liscia).

CAUSE
I virus che causano le verruche sono della famiglia dell’HPV (Human Papilloma Virus) se ne conoscono più di cento tipi, divisi in due grossi gruppi in base alla loro patogenicità. I ceppi che causano le v. sono praticamente solo quelli a basso rischio. Penetrano nella cute sede di soluzioni di continuo e trovano l’habitat ideale per replicarsi negli strati profondi dell’epidermide.
La lesione classica è determinata da un’aumentata replicazione cellulare che risulta in un aumentato spessore della cute.- La v. seborroica (o v. senile) si sviluppa soprattutto a livello del tronco, in soggetti di età adulta o senile è spesso multipla, più o meno pigmentata.
Il suo aspetto istologico è nettamente diverso da quello delle verruche virali. Si tratta di una lesione a carattere benigno, che non ha alcuna tendenza ad evolvere in un processo tumorale.

TERAPIA
La terapia consiste nella distruzione con mezzi chimici o fisici delle lesioni di piccole dimensioni (mediante elettrocoagulazione, crioterapia, ecc.), e nella escissione chirurgica delle lesioni maggiori. Il successo terapeutico prevede l’asportazione di tutto lo spessore epidermico, proprio perché la sede dell’infezione è lo strato più profondo.
Lesioni cutanee di aspetto verrucoso si possono manifestare anche in caso di processi patologici di diversa natura, quali anomalie malformative, cheratosi attiniche, tubercolosi cutanea, tumori benigni e maligni.