Scarica l’applicazione per visualizzare oltre 400 farmaci con relativi dosaggi ad uso pediatrico e 300 malattie con sintomi e relative terapie. Un prontuario farmaceutico pediatrico tascabile.

 

 

ipediatria ipediatria

Ultime malattie inserite

MALOCCLUSIONI

Letteralmente la malocclusione dentale indica una cattiva occlusione ovvero uno scorretto allineamento delle arcate dentali quando si chiude la bocca. Per capire meglio questa definizione è utile chiarire in cosa la malocclusione si differenzia dalla condizione di allineamento dei denti che dovrebbe verificarsi normalmente. Per occlusione dentale si intende la maniera in cui i denti vengono a contatto quando si serrano. Infatti chiudendo   la bocca  la  mandibola (parte…

EPISTASSI

Fuoriuscita di sangue dal naso. È una manifestazione estremamente frequente nella patologia del naso che assai spesso accompagna, talora come segno di allarme e come segno patognomonico, numerose malattie generali. La lesione vasale può essere nella parte anteriore delle fosse nasali, e in tal caso il sangue esce preferibilmente dalle narici (e. anteriore) può essere nella parte posteriore delle fosse nasali ed allora il sangue tende piuttosto a scendere nella faringe, da dove può essere…

TONSILLITE CRONICA

Possono essere conseguenza di ripetuti episodi di t. acuta o esordire come tali sin dall’inizio, con una sintomatologia attenuata, caratterizzata da lievi e saltuari dolori alla gola, senso di fastidio e di bruciore, modesto disturbo alla deglutizione, febbricola persistente, malessere generale, facile affaticabilità. Le tonsille, inizialmente e specie nell’età infantile, possono accrescersi di volume, per aumento del tessuto linfatico tonsillare (t. cronica ipertrofica), successivamente…

VULVOVAGINITE

Infiammazione contemporanea della vulva e della vagina a decorso acuto o cronico si manifesta con i sintomi della vaginite e della vulvite. Gli agenti infettivi che più spesso danno un interessamento contemporaneo delle due formazioni i gonococchi e il Trichomonas vaginalis causano la v. desquamativa-purulenta. Altre manifestazioni sono la v. ulcerosa da bacillo di Ducrey la v. pseudomembranosa, riscontrabile nel corso di malattie infettive generali (difterite, tifo ecc.) la v.…

LINGUA A CARTA GEOGRAFICA

Fenomeno del tutto innocuo, che dà un aspetto particolare alla lingua del bambino, ma non è associata ad alcun disturbo. Quando è presente questo fenomeno sulla superficie della lingua si vedono: - una o più macchie rosse, lisce e brillanti - le macchie cambiano forma, sede e dimensioni nello spazio di pochi giorni, da qui il nome di carta geografica, perché la lingua assume l'aspetto di una carta geografica di cui cambiano continuamente i contorni. - Il fenomeno dura…

LEGIONELLOSI

Malattia infettiva sostenuta dall’agente batterico Legionella pneumophila. CAUSEQuesti germi sono diffusi nell’ambiente, si trovano specie nelle fonti di acqua (laghi, canali, piscine, impianti di idromassaggio, serbatoi) ma anche nei nebulizzatori a ultrasuoni, negli umidificatori, nei condizionatori, negli apparecchi per aerosol. L’acqua potabile rappresenta la più frequente causa di contagio, dal momenti che sono microrganismi ambientali, capaci di sopravvivere a lungo, per mesi,…

CRIPTORCHIDISMO

Condizione patologica di natura malformativa congenita caratterizzata dall’assenza nello scroto di uno o di entrambi i testicoli, i quali risultano invece contenuti nella cavità addominale. È necessario distinguere un Criptorchidismo da un’ectopia testicolare, caso in cui il testicolo è comunque ritenuto, ma localizzato al di fuori del tragitto normalmente percorso nella sua discesa. Il Criptorchidismo è l’espressione di un difetto più o meno completo del normale processo di discesa…

LINFOADENOPATIE

La linfoadenopatia localizzata, in sede superficiale, si definisce come la presenza di linfonodi di dimensioni aumentate, con interessamento di un solo gruppo linfonodale. Può presentarsi isolata o associata ad altri segni e sintomi. La palpazione dei linfonodi è una componente importante della visita del bambino e dell’adolescente, e la definizione di dimensioni linfonodali anomale varia a seconda della sede e dell’età. In età pediatrica, un linfonodo può essere considerato anomalo…

Ultimi farmaci inseriti

Mizolastina - Mizollen

Mizolastina è un antistaminico e potente antagonista selettivo dei recettori H1 periferici, a lunga durata d'azione, privo di importanti effetti anti-colinergici. Mizolastine è indicata nel trattamento sintomatico di diverse malattie allergiche, tra le quali in particolare la rinite allergica perenne e stagionale, la congiuntivite allergica e l'orticaria cronica idiopatica. Gli effetti indesiderati più comuni sono rappresentati da dispepsia, nausea, xerostomia, diarrea, dolore addominale,…

Butamirato - Sinecod tosse sedativo

Il butamirato, conosciuto anche come brospamina, è un sedativo della tosse non oppioide che agisce a livello centrale. Non causa, al contrario della codeina, soppressione del centro del respiro, ed è perciò più sicuro rispetto ai sedativi della tosse di natura oppioide.Sinecod tosse sedativoGocce:2-5 anni: 15 gocce ogni 6-8 ore6-12 anni: 20 gocce ogni 6 ore> 12 anni: 40 gocce ogni 6 oreSciroppo:2-5 anni: 5 ml ogni 6-8 ore6-12 anni: 10 ml ogni 6 ore> 12 anni: 20 ml ogni 8 ore…

Losartan - Lortaan - Losaprex - NeoLotan

Farmaco antipertensivo. Agisce come inibitore recettoriale dell'ACE. Somministrato per via orale, raggiunge il picco plasmatico dopo un'ora. Effetti indesiderati sono diarrea, dispnea, capogiro, eruzioni cutanee.DoseIniziale: 0,7 mg/kg/die, in 1 somministrazione/die, dose massima 1,4 mg/kg/die ()Lortaan-Losaprex-NeoLotanCompresse 12,5-5-50-100 mg…

Abatacept - Orencia

Farmaco antinfiammatorio che viene utilizzato nel trattamento dell'artrite reumatoide. Effetti indesiderati possono essere disturbi gastrointestinali, ipertensione, rush cutaneo, vertigini.Dose > 18 anniEV in 30 min: 10 mg/kg, ripetere dopo 2-4 settimane, poi ogni 4 settimaneOrenciaFlacone 250 mg polv…

Oxcarbazepina - Tolep

L'oxcarbazepina o oxcarbamazepina è un farmaco chimicamente correlato alla carbamazepina dalla quale deriva; differisce clinicamente da questa per il minor impegno metabolico a livello epatico e per la riduzione dei, se pur rari, fenomeni di grave anemia. Pur con minori effetti collaterali della carbamazepina, l'oxcarbazepina mostra la stessa efficacia, lo stesso meccanismo d'azione sul canale Voltaggio dipendente del Na+ ed è, inoltre, generalmente usata per il trattamento delle stesse…

Carbone attivo - Carbomix

Polvere nera ricavata per carbonizzazione da vegetali, con alto potere adsorbente. Trova impiego in caso di avvelenamento per via gastrica perché si lega ai veleni e li sottrae all'assorbimento intestinale. È necessario però associare un purgante o fare una lavanda gastrica per eliminare al più presto il complesso che ne risulta. Usato nelle forme diarroiche, si lega sia ai germi patogeni sia alle tossine; utile in caso di meteorismo per i gas intestinali. Non deve essere assunto per periodi…

Magnesio

Indicato nel trattamento di ipomagnesiemia, ipocalcemia resistente. Effetti indesiderati possono essere ipotensione, iporeflessia, ipotermia.MAGNESIO PIDOLATODose- Ipomagnesiemia: lattante OS 0,75-1,5 g/die; bambino OS 1,5-3 g/dieMag 2 oraleBustine granulato 2,25 gFlaconcini orali 10 ml 1,5 gMAGNESIO SOLFATODose- Ipomagnesiemia neonatale - ipocalcemia resistente: attacco 0,8 ml/kg EV in 3-5 minuti in somministrazione unica; mantenimento 0,5 ml/kg x 2 dosi/die IMMagnesio solfato 10%Fiale 10 ml…

Clomifene - Clomid - Prolifen

Farmaco usato per la diagnosi e la terapia delle patologie da carenza di gonadotropine ipofisarie, tra le quali è particolarmente rilevante la sterilità femminile per cicli non ovulatori. Il clomifene è chimicamente una sostanza non steroidea; tuttavia, biologicamente, agisce in modo simile agli estrogeni ed è in grado di interferire con questi ormoni nella complessa regolazione delle funzioni ipofisarie e gonadiche. Dose50-100 mg/die in 2 somministrazioni per 2-4 mesiClomid,…