Ultime malattie inserite

SINDROME DELLO SHOCK TOSSICO (TSS)

Sindrome causata dall'esotossina stafilococcica, caratterizzata da febbre alta, vomito, diarrea, stato confusionale ed eruzioni cutanee, che può progredire rapidamente verso uno stato di shock grave e intrattabile. La sindrome dello shock tossico si verifica principalmente in donne mestruate che utilizzino tamponi. L'incidenza di questa patologia nelle donne si è rapidamente ridotta in seguito all'ampia pubblicità sul ruolo svolto dai tamponi e dai diaframmi e dopo il ritiro di alcune…

RITORNO VENOSO POLMONARE ANOMALO TOTALE (TAPVR), TRONCO ARTERIOSO (TA)

Anomalia nella quale il tronco primitivo non si divide in due tronchi separati, in modo che le arterie polmonari nascono dall'aorta e non dal ventricolo destro. I reperti clinici in genere divengono evidenti da giorni a settimane dopo la nascita e sono caratterizzati dalla comparsa di scompenso cardiaco e di moderata desaturazione. Sono caratteristici anche un precordio iperdinamico, l'aumento della pressione di pulsazione, un I tono normale con un frequente click di eiezione, e un II tono alto,…

DOLORI ADDOMINALI RICORRENTI (DAR)

Si parla di dolori addominali ricorrenti quando si hanno 3 o più episodi di dolore addominale in un periodo 3 mesi. I tre tipi di dolori addominali ricorrenti (DAR) (psicogeno, organico e funzionale) si differenziano in base alla causa sottostante. Incidenza L'incidenza nella popolazione pediatrica generale è leggermente > 10%; il rapporto femmine:maschi è 4:3. I DAR sono rari prima dei 4-5 anni e sono più comuni tra gli 8 e i 10 anni, con un secondo picco di incidenza nelle…

MENINGITE NEONATALE

Infiammazione delle meningi dovuta all'invasione batterica del LCR nelle prime 4 settimane di vita. La meningite neonatale si verifica in 2/10000 nati a termine e 2/1000 neonati di basso peso alla nascita (BPN); c'è una prevalenza nei maschi. Si verifica in circa il 25% dei neonati con sepsi neonatale. EZIOLOGIA Lo streptococco di Gruppo B (GBS, soprattutto tipo III), l'Escherichia coli (in particolare quei ceppi che contengono il polisaccaride K1) e la Listeria monocytogenes provocano…

VITILIGINE

Affezione caratterizzata da un disturbo della pigmentazione cutanea, che si manifesta con la comparsa di chiazze irregolari, di forma ed estensione molto variabili, simmetriche, nelle quali la cute appare scolorita. Le sedi più comunemente interessate sono le mani, le ascelle, la cute delle regioni anogenitali, periorali e periorbitarie. Col tempo le chiazze possono estendersi progressivamente, a volte invece esse rimangono stazionarie, o regrediscono. Quando sono interessate aree coperte da…

DIABETE INSIPIDO NEFROGENO (DIN)

Incapacità a concentrare l'urina, dovuta a una mancanza di risposta dei tubuli renali all'ADH, con una funzione renale altrimenti normale. Il diabete insipido nefrogeno (DIN) è una malattia ereditaria, probabilmente recessiva, legata al cromosoma X. Gli omozigoti (tutti maschi) non rispondono affatto all'ormone antidiuretico ADH (vasopressina). Le femmine eterozigoti mostrano una risposta normale o leggermente alterata all'ADH. Un DIN acquisito può verificarsi anche in disordini che…

ARTRITE IDIOPATICA GIOVANILE (AIG)

Il termine artrite idiopatica giovanile non identifica una singola malattia ma comprende tutte le artriti croniche a causa ignota che insorgono prima dei 16 anni. Il termine “Artrite” significa che un’articolazione è infiammata; i segni tipici di infiammazione sono il dolore, il gonfiore e la difficoltà del movimento articolare. Il termine “idiopatica” significa che non se ne conosce la causa. “Giovanile” perché l’esordio dei sintomi avviene prima dei 16 anni di…

ALLATTAMENTO AL SENO

Il neonato va allattato al seno il più precocemente possibile. Deve essere evitata la somministrazione di latti formulati o soluzioni glucosate prima che sia iniziato l'allattamento al seno. La dose alimentare va accertata mediante il controllo giornaliero del peso nella prima settimana di vita e poi settimanalmente tenendo conto che il calo del peso nella prima settimana oscilla tra il 5% e l'8% del peso alla nascita e non deve superare il 10%. Il peso nei primi 2-3 mesi di vita e di circa 200…

Ultimi farmaci inseriti

Fludrocortisone - Florinef

Il fludrocortisone (chiamato anche 9α-fluorocortisolo) è un corticosteroide sintetico con una potenza glucocorticoide moderata ed una potenza mineralcorticoide decisamente più importante. Il fludrocortisone è stato utilizzato nel trattamento della CSWS (sindrome da consumo di sodio cerebrale, cerebral salt wasting syndrome).[1] Il fludrocortisone è utilizzato principalmente per sostituire gli ormoni mancanti, ad esempio l'aldosterone, nelle varie forme di insufficienza surrenalica come il…

Paromomicina - Aminodisina

Farmaco antibiotico aminoglicosidico antiamebico e antibatterico ad ampio spettro d'azione, indicato per l'azione topica a livello intestinale. Viene somministrato per via orale, ed è ben tollerato, perché non è assorbito. Può determinare comunque disturbi intestinali (diarrea).…

Noradrenalina o norepinefrina - Noradrenalina concentrato

La noradrenalina o norepinefrina è un neurotrasmettitore; differisce dall'epinefrina in quanto rispetto ad essa manca di un metile legato al gruppo aminico.Indicata nel trattamento dell' ipotensione acuta, shock cardiogeno e shock settico. Effetti indesiderati possono essere cefalea, aritmie.Dose EV infusione continua0,1 ug/kg/min (max 1 ug/kg/min)Noradrenalina concentratoFiale 1 ml 2 mg…

Cidofovir - Vistide

E' indicato per il trattamento della retinite da citomegalovirus (CMV) negli adulti con sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) e senza disfunzioni renali. Effetti indesiderati possono essere neutropenia,  febbre,  nausea,  vomito,  ipotonia,  alopecia.Dose (EV in 1 ora)5 mg/kg x 2 dosi, 1 volta/settimanaVistideflacone 5 ml 375 mg…

Immunoglobuline normali endomuscolo - Subcuvia

Preparati da somministrazione endovenosa. Indicato per  il trattamento di terapia sostitutiva del deficit anticorpati, profilassi dell'epatite A prima dell'esposizione o in soggetti esposti da meno di 1 settimana, profilassi del morbillo in bambini < 1 anno.Dose (IM)- Terapia sostitutiva nei deficit anticorpali: iniziale 1,3 ml/ml/kg (circa 200 mg/kg); mantemimento 0,66 ml/kg (circa 100 mg/kg) ogni 2-4 settimane- Morbillo: 0,25 ml/kg (0,50 ml/kg in pazienti immunocompromessi)- Epatite A:…

Flunarizina - Flugeral

Farmaco calcioantagonista impiegato nelle vasculopatie periferiche, nella profilassi dell'emicrania, nell'epilessia. Può determinare disturbi intestinali, diminuzione della capacità di attenzione, astenia, aumento ponderale, disturbi extrapiramidali, sintomi depressivi con inerzia e apatia soprattutto negli anziani.Dose5 mg/die, unica somministrazione seraleFlugeralCapsule 5 e 10 mg…

Mesalazina - Asacol - Asamax - Pentacol

(o acido 5-aminosalicilico), farmaco utilizzato nella terapia delle malattie infiammatorie intestinali (colite ulcerosa e colite del morbo di Crohn). È dotata di un'azione antinfiammatoria potente, che esercita per inibizione -a livello del lume intestinale- della biosintesi di derivati del metabolismo dell'acido arachidonico quali la prostaglandina E2, il trombossano B2 e i leucotrieni. È un derivato della salazopirina, ma manca del vettore sulfamidico responsabile di gran parte degli…

Loperamide - Diarstop - Dissenten - Imodium

Farmaco antidiarroico con azione pronta e duratura, priva di effetti morfinosimili a livello del sistema nervoso centrale. Il suo meccanismo d'azione consiste in un effetto inibitorio esercitato sulla parete muscolare dell'ileo, con rallentamento del transito intestinale, riduzione del volume delle feci e aumento della loro consistenza. Indicato nei casi di diarrea acuta o cronica, è controindicato in caso di colite ulcerosa e diarree tossi-infettive; può inoltre determinare nausea, dolori…